HOME

PIZZERIA VERACE

PIZZERIA VERACE


La forza dell'economia Austriaca

La forza dell'economia Austriaca


L'Austria ha sicuramente raggiunto un livello economico elevato grazie alla disponibilitÓ di risorse naturali e allo sviluppo di una industria manifatturiera specializzata. Solo un quinto del territorio Ŕ coltivato: grano, orzo, segale, granoturco, patate, barbabietole da zucchero e vino. Importante il patrimonio forestale (legname, cellulosa, carta). Allevamento di bovini (razze pregiate da carne e da latte) e suini. I giacimenti di lignite e minerale di ferro (Stiria) hanno consentito lo sviluppo di un'industria siderurgica di base. Riserve di magnesite, minerali di piombo, zinco, antimonio, tungsteno, rame, petrolio, gas naturale; miniere di salgemma (Salisburgo). Sviluppata l'industria idroelettrica. Quasi tutti i setttori produttivi (meccanico, chimmico e della gomma, tessile, alimentare) sono presenti, con industrie concentrate sopratutto a Vienna, Wiener Neustadl, Linz, Graz e Steyr. Importante Ŕ anche il turismo, le cui entrate compensano il deficit della bilancia commerciale. La privatizzazione delle grandi aziende di stato (settore meccanico, siderurgico ed energetico), iniziata negli anni '80 dai governi socialdemocratici e proseguita nel 2000 da quello conservatore, ha trasformato radicalmente il sistema economico austriaco, che fino ad all'ora si distingueva da quello degli paesi occidentali per il forte peso dell'economia pubblica. Le politiche di risanamento hanno permesso il contenimento del disavanzo statale, perseguito anche attraverso forti tagli alla spesa sociale.