HOME

PIZZERIA VERACE

Pizzeria Verace


Cosa intendiamo per autostrada dell'informazione

Cosa intendiamo per autostrada dell'informazione


Noi tutti per autostrada dell'informazione intendiamo indicare una rete a fibbre ottiche per le comunicazioni multimediali estesa all'intero territorio di un paese e in gradi di assicurare elevata velocità di trasmissione dei segnali codificati in forma digitale (dati, suoni, immagini). Integrando reti telefoniche, televisive e telematiche, il circuito può trasmettere miliardi di unità di informazione al secondo (gigabit/sec) opportunamente compattate. L'espressione, con le equivalenti autostrade elettroniche e autostrade telematiche, è stata coniata netli USA (Electronic Highways) megli anni '90 per definire il progetto di potenziamento delle infrastrutture telematiche (National Information Infrastructure) del presidente Bill Clinton, e del vicepresidente Al Gore; tale progetto ha poi suscitato interesse anche in Europa.

La forza dell'economia Austriaca

La forza dell'economia Austriaca


L'Austria ha sicuramente raggiunto un livello economico elevato grazie alla disponibilità di risorse naturali e allo sviluppo di una industria manifatturiera specializzata. Solo un quinto del territorio è coltivato: grano, orzo, segale, granoturco, patate, barbabietole da zucchero e vino. Importante il patrimonio forestale (legname, cellulosa, carta). Allevamento di bovini (razze pregiate da carne e da latte) e suini. I giacimenti di lignite e minerale di ferro (Stiria) hanno consentito lo sviluppo di un'industria siderurgica di base. Riserve di magnesite, minerali di piombo, zinco, antimonio, tungsteno, rame, petrolio, gas naturale; miniere di salgemma (Salisburgo). Sviluppata l'industria idroelettrica. Quasi tutti i setttori produttivi (meccanico, chimmico e della gomma, tessile, alimentare) sono presenti, con industrie concentrate sopratutto a Vienna, Wiener Neustadl, Linz, Graz e Steyr. Importante è anche il turismo, le cui entrate compensano il deficit della bilancia commerciale. La privatizzazione delle grandi aziende di stato (settore meccanico, siderurgico ed energetico), iniziata negli anni '80 dai governi socialdemocratici e proseguita nel 2000 da quello conservatore, ha trasformato radicalmente il sistema economico austriaco, che fino ad all'ora si distingueva da quello degli paesi occidentali per il forte peso dell'economia pubblica. Le politiche di risanamento hanno permesso il contenimento del disavanzo statale, perseguito anche attraverso forti tagli alla spesa sociale.

La domotica contribuisce alla gestione dei risparmi energetici dei nostri edifici

La domotica contribuisce alla gestione dei risparmi energetici dei nostri edifici


I cambiamenti climatici e le risorse sempre più rare rendono l’impiego efficace di energia un tema di rilevanza sociale.
Sappiamo tutti che il settore civile è uno dei maggiori responsavili degli usi di energia e molti fenomeni similari quali l’aumento delle temperature mondiali per soddisfare le richiesti di benessere sempre maggiori, tra cui, durante il periodo estivo, la climatizzazzione, che di conseguenza fanno crescere in modo elevato i vari consumi. Alcuni strumenti esistenti che, se utilizzati in modo adegueto ed integrati tra loro, consentono un grande risparmio di energia nelle unità civili.
Tra i vari, i più importanti sono: fotovoltaico, geotermico, minieolico, microidroelettrico ed interventi atti ad incrementare le prestazioni energetiche degli edifici, sia in fase di nuova costruzione che di ristrutturazione, come l’utilizzo di materiali isolanti ad altissime prestazioni e l’installazione di sistemi solari passivi. Vi è però l’equivoco che tali sistemi siano gli unici attori del risparmio energetico degli edifici, attribuendo all’involucro la totale responsabilità delle dissipazioni di energia. Invece, la gestione di un edificio deve essere al contempo efficiente ed efficace. Efficiente nel creare un involucro ottimizzato dal punto di vista dell’isolamento termico, ma anche efficace perché gestito da sistemi di automazione in grado di coordinare, in primis, i due impianti più energivori: l’impianto termico e l’impianto elettrico. Di seguito, sono esplicitate le ragioni per cui la domotica è a tutti gli effetti uno strumento di efficacia energetica.

Dobbiamo tutti acquistare la magnifica macchina per sottovuoto

Dobbiamo tutti acquistare la magnifica macchina per sottovuoto


Grazie al sottovuoto si possono conservare gli alimenti e cibi molto più a lungo perché in assenza di aria quasi tutti i microorganismi e i batteri non possono svilupparsi. Certamente questa tecnica permette di trattenere sapore, colore, profumo e tutte le proprietà nutrizionali dei prodotti. Tutti gli alimenti vengono sistemati interno di appositi sacchetti groffati, viene poi azionata la macchine ed una pompa aspirante posta all'interno eliminerà l'aria presente all'interno.
Uno strumento fondamentale per evitare ogni spreco di cibo è sicuramente la confezionatrice sottovuoto che permette l'eliminazione dello sviluppo di microrganismi, di alterazioni causate dall'ossigeno (come l'ossido) e permettono di mantenere il prodotto frescho e al riparo da odori esterni.
Successivamente il sacchetto viene quindi chiuso e saldato termicamente permettendo la fine del ciclo della macchina sottovuoto.
Si può usare una macchina sottovuoto professiona sia con prodotti crudi che cotti e si può abbinarla alla refrigerazione. La conservazione degli alimenti sottovuoto può variare da 6 a 21 giorni a seconda del prodotto.
La scelta del modello di macchine per sottovuoto va fatta in base alle proprio esigenze. Le differenze delle tipologie di macchinari sono due: ad aspirazione esterna o a campana.
Le macchine professionali per sottovuoto ad aspirazione esterna non sono particolarmente ingombranti ed hanno dei prezzi ragionevoli, sono ideate per soddisfare le necessità di uso domestico e di piccole aziende. Per usarle bisogna tenere il sacchetto, contenente l’alimento, esterno alla macchina e in pochi secondi la macchina aspira l’aria, crea il vuoto e sigilla il tutto permettendo così una conservazione ideale degli alimenti. Il sottovuoto che si ottiene dalle macchine sottovuoto ad apirazione esterna si aggira vicino 95% e permette di mettere sottovuoto solo alimenti solidi e non quelli liquidi.
L'altro tipo di macchina per sottovuoto è quella a campana che è di maggiori dimensioni rispetto alle precedenti e sono ideali per l'uso professionale come ad esempio in macelleria. I prodotti vengono inseriti dentro della camera e successivamente, dopo aver chiuso il coperchio la confezionatrice aspirerà l’aria creando il vuoto intorno ai cibi e infine attraverso l’utilizzo di una apposita busta, sigillerà l’alimento ermeticamente. Il risultato sarà un sottovuoto pari al 99% ed si potranno confezionare tutti gli alimenti, sia solidi che liquidi.
Ovviamente le maggiori dimensioni e potenza rendono queste macchine più costose ma estremamente affidabili.

Facciamo insieme la pizza e il pane con l'impastatrice

Facciamo insieme la pizza e il pane con l'impastatrice


Avere nelle propria cucina di casa un'impastatrice a spirare che permette di lavorare perfettamente la farina e i liquidi necessari per la realizzazione di impasti per la pizza, per il pane e per la pasta, è sicuramente una cosa magnifica!
Le impastatrici professionali a spirale con capacità d'impasto di 5 kg sono ideali per famiglie, pizzerie e panifici. Questa macchina per fare la pizza e il pane è la compatta della gamma, pur mantenendo tutte le caratteristiche eccellenti della serie.
Gli ingredienti che possono essere introdotti nella vasca sono elementi base come la farina, l'acqua, l'olio, lo strutto, il sale e lo zucchero.
E' adatta per impasti teneri con 55-70% di acqua o medio duri con 50-55% di acqua e il prodotto finale non dovrà superare il peso di 5 kg.
Con questa impastatrice a spirale è vivamente sconsigliato l'utilizzo d'impasti d'uova perchè possono causare rotture meccaniche anche molto gravi.
La vasca fissa in acciaio inox 304 ha una capacità di farina di circa 3 kg e una capacità in litri di circa 7 lt.
Le trasmissioni dirette a catene permettono l'eliminazione dell'olio ed eliminano i noiosi rumori e costose manutenzioni.
La spirale e l'asta spacca pasta sono costruite in acciaio inox speciale, resistenti alle più forti sollecitazioni ed il pannello di comando è in bassa tensione (24 Volts).
Senza costi aggiuntivi si possono inoltre scegliere il tipo di alimentazione, monofase o trifase, e il tipo di verniciatura antigraffio, rossa, grigia o bianca.
La macchina è dotata di riparo mobile interbloccato che se sollevato dalla posizione di lavoro provoca lo spegnimento ed arresto immediato della vasca.

Il migliore affilacoltelli professionale in commercio

Il migliore affilacoltelli professionale in commercio


Possiamo trovare in commercio molti affilacoltelli, ma nessuno può essere definito professionale come questo che abbiamo noi trovato e recensito. Intatti sono finalmente disponibili i migliori affilacoltelli professionali per affilare coltelli e forbici in acciaio inox e in ceramica. Questa nuova affilatrice elettrica a nastro può lavorare lame in metallo o ceramica con angolo di filo a punta o a botte. Inoltre, grazie ai vari nastri abrasivi in dotazione, con varie granulosità, si possono realizzare innumerevoli finiture fino dall'attacco dell'impugnatura untensile. L'affilatura del coltello o della lama si ottiene in entrambi i lati in un unico passaggio, senza la minima imperfezione e sbavatura. I nastri abrasivi sono intercambiabili e la loro sostituzione è semplice e pratica grazie ad una progettazione curata nei minimi dettagli. Uno dei punti di forza di questo affilacoltelli elettrico è di sicuro la sua praticità e la velocità d'esecuzione, in un solo passaggio otterrai infatti un'affilatura senza la minima sbavatura riducendo così i tempi di lavorazione e manodopera. Affilare lame in ceramica o in acciaio su entrambi i lati sarà possibile su tutte la lunghezza delle lame. La ghiera centrale permettere di regolare fino a 5 diversi angoli d'affilatura soddisfando così le varie richieste dei clienti più esigenti. Quindi con la prima posizione della ghiera che corrisponde a 30° si potrà dare alla lama del coltello un profilo a rasoio fino ad arrivare al profilo a "botte" 55° impostando la quinta e ultima posizione della ghiera.
Il fulcro della macchina affilatrice è composto dai dischi e rotori che sostengono i tre nastri abrasivi che garantiscono la perfezione d'affilatura. Sostituirli è molto semplice, in pochi secondi si accede alla zona dove sono alloggiati e con pochi passaggi si provvede alla loro sostituzione. I nastri sono realizzati rispetto le specifiche di tenuta e sollecitazione della macchina, ce ne sono di vari spessori e granulosità e alcuni vengono forniti in dotazione con la macchina insieme alla chiave per allentare i dischi e un pennello per la pulizia dei residui. L'affilatrice rispecchia tutti i canoni di sicurezza previsti dalle vigenti normative in materia, ogni componente viene lavorato manualmente e testato in funzione di un uso consistente ed impegnativo, il tutto a tutela dell'operatore; un dettagliato manuale d'uso viene fornito a corredo.

Conservare verdura e frutta con l'essiccatore

Conservare verdura e frutta con l'essiccatore


Cosnervare gli alimenti come verdura e frutta conn gli essiccatori è facile da fare perchè basta infatti caricare i prodotti nei cestelli, selezionare il programma desiderato e l'essiccatore si occupa di essiccare ogni alimento nel modo migliore.
Il programma o i programmi di questo essiccatore venduto online e nei negozi fisici, sono progettati per ottimizzare il comsumo energetico permettendo così un'essiccazione sempre pefetta nel rispetto delle materie prime e del portafoglio.
Durante il processo di essiccazione si può in ogni momento controllare la temperatura interna, e quando il programma è terminato il sistema mantiene i prodotti al giusto grado di essiccazione, per tutto il tempo necessario.
Quello che rende questi essiccatori unici è il metodo di essiccazione a flusso d'aria orizzontale, infatti l'aria è libera di circolare lungo tutta la superficie dei prodotti, rendendo l'essiccazione uniforme e ottimizzando lo sfruttamento del calore.
Utilizzando l'essiccatore si potranno ottenre molteplici cibi che non avranno la necessità di essere conservati in freezer, permettendo così di avere anche un risparmio energetico.
Tutto il cibo essiccato non subisce in alcun modo l'intervento chimico, aggiunta di conservanti o di altre strane sostanze. Questo processo infatti permette di elimare l'acqua dagli alimenti, eliminando così i microrganismi decompositori.
Quindi possiamo affermare che eliminando l'acqua possiamo fermare lo sviluppo di microbi ed evitiamo la formazione di ossido.

Ho finalmente deciso di fare la pasta in casa con la macchina per pasta !

Ho finalmente deciso di fare la pasta in casa con la macchina per pasta !


Eh si, avete capito bene, finalmente anch'io da oggi potrò produrre pasta fresca con la macchina professionale per fare la pasta. Sicuramente noi italiani siamo conosciuti nel mondo per la nostra squisita cucina e per i suoi due alimenti più famosi ed invidiati, la pasta e la pizza. Logicamente, conoscere tutte le caratteristiche per fare l'impasto perfetto con farina e uova della pasta, ci permette di aggiungere alla nostra alimentazione dei cibi salutari e genuini. Avere nella propria cucina un elettrodomestico professionale che ti permette di fare la pasta in ogni momento e con prodotti di cui si conosce la provenienza è sicuramente una cosa di estrama importanza per noi e per la salute di tutti i nostri cari. E' inoltre molto importante, per preparare in maniera autonoma nella nostra casa o nel nostro ristorante, la scelta accurata della macchina per la pasta migliore che ci permetterà di fare molteplici formati diversi di pasta fresca. Infatti per riuscire a fare una perfetta pasta, oltre ad ingredienti di qualità, come la farina e le uova, bisogna anche conoscere le caratteristiche della macchina per fare la pasta la quale deve essere acquistata in base le nostre esigenze. Infatti la capacità d'impasto, quindi farina più liquido, della macchina per pasta è la prima caratteristica da considerare, in quanto mediamente una famiglia composta da quattro individui consuma circa 80-90gr di pasta fresca a testa. Una volta scelta la giusta macchina per la pasta vi consigliamo di controllare se, dopo avere introdotto farina e liquido, l'impasto ha la consistenza e granulosità simile a chicchi di riso, quindi non deve essere ne troppo compatto ne molle.
Per ottenere fin da subito un preparato ideale occorre tenere presente che per ogni kg di farina servono circa 400ml di liquido (uova, acqua, verdure passate, ecc...). Successivamente, per la perfetta estruisione della pasta, la trafila in bronzo dovra raggiungere una temperatura sufficentemente calda per far si che dei formati di pasta come fusilli, caserecce, maccheroni, ect, abbiano fin da subito la forma ideale. La pulizia del residuo d'impasto dalle trafile delle macchine professionali per pasta è molto semplice perchè basta lasciare le trafile immerse nell'acqua per far si che la pasta al loro interno resti sempre molle e quindi facilmente rimovibile durente i successivi impasti. Concludo quindi dicendo che da quando ho la macchina pasta fresca a casa non passo più di due giorni senza farmi uno spettacolare piatto di spaghetti al pomodoro o all'anitra....che bontà!

Clippatrice automatica per chiudere sacchetti di alimenti

Clippatrice automatica per chiudere sacchetti di alimenti


Un'altro importante strumento per l'imballaggio è sicuramente la clippatrice per confezionare e chiudere o legare i nostri prodotti in sacchetti o sacchi di plastica possiamo usare le clippatrici che possono operare manualmente o possono essere inserite in una linea di produzione automatica.
Si possono inoltre realizzare alcuni modelli speciali e personalizzabili che ad esempio venogno installati in linea sistemi d'imballaggio.Queste macchine clippatrici o legatrici sono datte per prodotti da forno,per piadine, dalla panificazione alla pasticceria, pastifici, ai caseifici industriali ed artigianali, dalla produzione di materiale elettrico ai vivai e ai più svariati articli tecnici. Le clippatrici possono operare manualmente o possono essere inserite in una linea di produzione automatica.
La macchina clippatrice è dotata di un sistema di chiusura del sacchetto ed applica una clip in plastica o alluminio. Un'altra macchina abbinabile è sicuramente l'occhiellatrice, questa macchina infatti garantisce l'integrità dei sacchetti in plastica contro la manomissione. Le occhiellatrici sono macchine robuste, di base utilizzate in pastifici, settore caseario ed alimentare. Il funzionamento è semplici, dopo aver inserito nel caricatore gli occhielli e posizionato il sacchetto da confezionare sul piano della macchina, basterà premere il pedale pneumatico per appliccare gli occhielli di garanzia. Si possono inoltre realizzare alcuni modelli speciali e personalizzabili che ad esempio venogno installati in linea sistemi d'imballaggio.